Storia del tessile piemontese

Il percorso sul tessile piemontese è stato sviluppato in due modi completamente diversi modulati ad hoc sulle scuole cui è stato proposto.

Presso il liceo di Castellamonte è stato proposto a una IV di indirizzi Design e quindi l’obiettivo qui era di far comprendere ai futuri operatori della moda l’importanza della storia del tessile letta attraverso le fonti degli archivi aziendali, che raccontano una gran parte del nostro Made in Italy tra storie di imprenditori, disegnatori, tecnici e operai al lavoro per la moda. Alla classe si è proposto di scoprire quali realtà tessili ci fossero un tempo sul territorio Canavese e quali ci siano ancora realizzando una mappatura georeferenziata di tali aziende. Si è fatto “toccare con mano” agli studenti i tessuti dell’eccellenza tessile biellese e è stata effettuata un’uscita formativa presso l’Archivio di Stato di Torino per visionare il fondo Gruppo Finanziario Tessile.

Presso la scuola media di Mongrando (BI) il percorso ha voluto raccontare l’impronta tessile del territorio in cui vivono i ragazzi, studiando le carte dell’archivio dell’antico lanificio Vercellone, un’azienda chiusa da trent’anni e poi visitando il lanificio antico, ma ancora in attività “Guabello” del loro paese. Si è anche cercato di capire come sono cambiati nel tempo i diritti dei lavoratori del tessile e soprattutto si è tentato di offrire uno sguardo sul lavoro minorile dei primi del Novecento nel Biellese mettendolo a confronto con il lavoro minorile in Italia e nel mondo oggi.

Liceo artistico Faccio di Castellamonte

I-RurFront
Vai al percorso
LaCanapaFront
Vai al percorso

 

Istituto Comprensivo di Mongrando (BI)

IntervistaFront
Vai al percorso
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close